FIRST REPORTAGE: Brown’s Field e la Sakagura Kidoizumi!

Eccoci pronti ad iniziare i nostri racconti sul mondo del Sake! La prima storia che vi raccontiamo riguarda due progetti nelle vicinanze di Tokyo, dove Milanosake ha potuto trovare l’ospitalità di un amico, Justin Potts, che con Peace Kitchen ha fatto conoscere il Sake per i 6 mesi di Expo presso Un posto a Milano.
Brown’s Field è un villaggio macrobiotico (ma senza regole ferree e aperto a ogni tipo di novità in fatto di cibo) e che si auto-sostiene con le forze della comunità che vi vive. E’ stato creato da Everett Brown e sua moglie.
Ad oggi è costituito da diversi spazi:una casa in stile giapponese tradizionale molto formale e curata in ogni minimo dettaglio dove vengano organizzati workshops e altre iniziative, oltre a poter ospitare forestieri da ogni parte del mondo. La seconda parte di Brown’s Field a pochi passi è un complesso di case, comprese alcune costruite su alberi, dove vivono tutti i membri della comunità, che cenano e vivono assieme per la maggior parte del tempo nell’edificio principale, ci sono anche un negozio e un cafè aperti nel week end. Non ci sono parole per descrivere quanto sia affascinante, innovativo e intelligente questo progetto. Una cena (accompagnata da dell’ottimo Sake) è una esperienza unica. Sono inoltre in corso lavori per espandere Brown’s Field e creare altri locali polifunzionali.
Abbiamo inoltre avuto il piacere di visitare una Sakagura dove Justin lavora e produce del Sake eccezionale, chiamata Kidoizumi.
Le peculiarità di questa Kura sono diverse: il solo utilizzo del metodo Yamahai ad alte temperature, cosa alquanto insolita ma vincente, la produzione di Sake anche con riso da tavola. Questa casa di produzione, inoltre, utilizza esclusivamente riso biologico, di origine controllata.1
Abbiamo assistito a diverse fasi della lavorazione e visitato ogni angolo della Kura, assaggiando il composto che diventerà Sake in ogni suo stadio, anche nei suoi primi step.
Un’esperienza molto interessante e formativa per conoscere meglio come viene prodotto il Sake!
Qui potete anche trovare anche le foto di Brown’s Field e della Sakagura.
Al prossimo racconto e come sempre KANPAI!

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento