Sake e Pantelleria, la strana Coppia!

logo_def

 

 

Lo scorso 3 luglio sono stato al Palazzo delle Stelline per ” coppie da scoprire: Pantelleria incontra il sake”.

Anche questa volta ho assaggiato ottimi sake abbinati a Capperi Serraghia dell’azienda agricola Giotto Bini.

Origano e colatura di alici e addirittura un sake con un cappero dentro stile mosca….

 

IMG_0172

 

Ho di sicuro apprezzato lo sforzo ma non a pieno gli abbinamenti. Si parte con una base di crostino con burro salato  a cui poi si somma il semplice cappero  piuttosto che l’origano o la colatura per passare alla somma di tutto con una pausa in cui ci servono del daiginjo Uroko 2005   invecchiato 10 anni della Shimazaki Shuzo di Tochigi con appunto, il cappero dentro.

 

Shimazaki Shuzo Co., Ltd.

Shimazaki Shuzo Co., Ltd.

Ma faccio un passo indietro e vi elenco gli abbinamenti. Crostino e cappero ( molto delicato) con il  Taiheizan Tenko Junmai daiginjo della Kodama di Akita. Ottimo, leggero e profumato.

 

Kodama Brewing Co., Ltd.

Kodama Brewing Co., Ltd.

Poi è stata la volta dell’ origano con il junmai daiginjo della Endo di Nagano Kediryu 60  che avevo già bevuto la scorsa volta. Questo è quello che mi è piaciuto di più. Poi è stata la volta del pregiato koshu della Fujii Honke, Junmai Genshu, Kyokujitsu Hizo Nijuunen. Anche lui già assaggiato la scorsa volta ed abbinato alla colatura di alici.Per finire è stato presentato un koshu invecchiato 40 anni, complesso come la somma di tutte le straordinarie materie prime sommate assieme. Una sola parola: Azzeccato!

 

In fine concludo dicendo che mi sarei aspettato del pesce….magari delle sardine sotto sale o del tonno insomma qualcosa di più.

Certo è che quello che c’era era veramente di ottimo livello e gli abbinamenti erano fattti bene ma nell’insieme tutto migliorabile!

 

IMG_3430

 

IMG_3432

 

 

 

Sakesakesake

Palazzo delle Stelline, Corso Magenta 61 Milano

 

www.sakesakesake.com

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento