Sicily Sake Experience ovvero cibo siciliano e Nihonshu

Lo scorso 27 agosto noi di Milanosake abbiamo colto e lo faremo anche in futuro, l’occasione di abbinare il sake a piatti delle tradizioni regionali italiane.  La Sicilia è stata teatro di questo evento che ha riscosso grande successo e che ci ha resi orgogliosi di appartenere a questa splendida terra. Il format proposto è semplice: abbinamento di  fingers-food tipici siciliani a diverse tipologie di sake.

Il menù proposto era composto da sei diversi finger compreso il dolce. Si è iniziato con una dadolata di pesce spada con lime, granella di pistacchio di Bronte e pinoli tostati il tutto accostato al Konishi Shirayuki Akafumi, un Junmani Ginjo leggero e fruttato che si abbinava perfettamente alla dadolata creando un’incredibile mix di sapori. Poi è stata la volta del Junmai Ginjo di Hakutsuro abbinato alla Vastedda della Valle de Belice Dop sul pane nero di Castelvetrano con marmellata di fragole e fragoline Rigoni di Asiago.

Konishi Shirayuki Akafumidadolata di spadaHakutsuru junmai ginjopane nero di castelevetrano

Mentre gli invitati si deliziavano stupiti con con questi abbinamenti  è stata la volta di due Must della cucina tradizionale sicula: il Pane Cunzatu (per l’occasione,scomposto) e l’Arancino, questa volta rivisitato nel suo ripieno, con ragù di gamberi al posto della carne. Al pane abbiamo abbinato il Junmai-shu più famoso in Italia e non solo, quello di Gekkeikan semplice da bere e che con il pane leggermente abbrustolito ha dato il meglio di sé fondendosi alla perfezione con le alici, il pecorino e il sapore dell’olio extravergine, Nocellara del Belice. Mentre al gusto delicato dell’arancino con gamberi e alle panelle (fatte con farina di ceci e acqua) si è accoppiato il Junmai Classic di Konishi che con la sua ricetta tradizionale ha esaltato i sapori di questi “classici” della cucina tradizionale.
Gekkeikan JunmaiPane CunzatuKonishi Classic Junmaiarancina e panella

Infine la sarda di Selinunte infarinata e fritta accompagnata da cipolla caramellata agrodolce è stato abbinato il Koikawa Beppin ottimo Junmai che va a nozze con fritture e l’ agrodolce della cipolla.

Koikawa Beppin 2Sarda e Cipolla

Dulcis in fundo non poteva mancare il gelato, rigorosamente alla mandorla con l’aggiunta di ottimo Nihonshu, Henohi Junmai che con il suo gusto maturo si è dimostrato perfetto per esaltare le mandorle.

A fine serata è stato servito l’Umeshu di casa Chiyokotobuki di ottima qualità e ottenuto non con il classico metodo di produzione (macerazione delle prugne verdi  in alcol) ma usando come base dell’ottimo  Nihonshu, ottenendo un prodotto molto fresco e beverino dalla  gradazione molto bassa.

Gelato mandorlaLuca Rendina e Fabio CaltagironeLocationSake CompanyMilano Sake

Chiudiamo ringraziando tutti i partecipanti alla Sicily Sake Experience che si sono dimostrati attenti e aperti alle novità che questo progetto offre. Un particolare grazie va a chi ha creduto in noi e in Milanosake.it. Grazie a Lorenzo di Sake Company, partner della serata e all’amico Luca Rendina di Bere Giapponese…. alla prossima!

Link:

La pagina facebook di Bere Giapponese

La gallery completa della serata Qui

L’articolo sul Giornale di Sicilia

L’articolo su Castelvetranoselinunte.it

Il filmato su MyBelìce

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento